Usura: il sequestro di denaro alla banca è legittimo!

Pubblicato il 1 dicembre 2015 | News

images (1)Pronunciandosi su una vicenda in cui il tribunale del riesame aveva respinto la richiesta di dissequestro e restituzione delle somme corrispondenti al profitto costituito dagli interessi usurari applicati ad alcuni correntisti, essendo l’Ente (un primario istituto di credito italiano) indagato del reato di usura aggravata, la Cassazione, con la sentenza n. 45642/2015, – nel respingere la tesi difensiva secondo cui la confisca prevista dall’art. 644 cod. pen., e prima ancora il sequestro alla stessa finalizzato, potrebbero essere disposti solo nel caso in cui il debitore abbia effettivamente rimborsato il capitale erogatogli e corrisposto sia gli interessi legittimi che quelli oltre soglia -, ha affermato che nel concetto di “interessi usurari concretamente corrisposti” debbono essere intesi anche quelli eventualmente corrisposti anche mediante la consegna di titoli di credito, irrilevante essendo, invece, che questi ultimi siano stati utilizzati o riscossi, posto che tali documenti, per la loro autonomia rispetto ai diritti incorporati, possono essere comunque oggetto di misura ablatoria.

Fonte: quotidianogiuridico.it del 30.11.2015

ORA LO SAI CHE SI PUÓ!

Possiamo difenderti dalle Banche ed Equitalia. Clicca qui per saperne di più.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Ricevi i nuovi articoli per email


Potrebbero interessarti anche:

Derivati e Intesa Sanpaolo: anche Gorno Tempini (oggi Cdp) indagato per truffa

Anche Giovanni Gorno Tempini, l’ex amministratore delegato di Banca Caboto (ora Banca Imi,gruppo Intesa), oggi amministratore delegato della Cassa depositi e prestiti, nonché uomo di fiducia di Giovanni Bazoli tra le 15 persone a cui il pm di Trani, Michele Ruggiero, formalizza una seconda contestazione di truffa pluriaggravata e continuata nell’indagine sulla sottoscrizione diprodotti derivati di tipo ‘swap’ ritenuti truffaldini. Tra […]

Usura: la Cassazione punisce il reato

Importante pronuncia della Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 18778 del 07 maggio 2014, ha chiarito i presupposti del reato di usura in concreto: “L’ articolo 644 del Codice penale, oltre a prevedere, nei commi 1 e 2, la cosiddetta usura presunta, per la cui integrazione è cioè sufficiente la pattuizione di un […]


Analizza le tue posizioni bancarie


CONTATTACI