Derivati sottoscritti dalla Regione Calabria: in due chiedono rito abbreviato

Pubblicato il 20 giugno 2014 | News

catanzaroCATANZARO –  Hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato l’ex dirigente regionale, Mauro Pantaleo, e la moglie, Chiara Cavallo, coinvolti nell’inchiesta sui derivati sottoscritti dalla Regione Calabria con la Banca Nomura dal 2004 al 2006. La richiesta è stata avanzata nell’udienza preliminare per 7 indagati. E’ stata stralciata la posizione dell’ex consulente della Regione Massimiliano Napolitano.

L’udienza proseguirà l’8 luglio.

Come potete vedere dall’articolo, ogni giorno si arricchisce la storia della vendita illegittima di Strumenti Derivati agli Enti Locali.

Fonte Ansa – 19 giugno 2014

ORA LO SAI CHE SI PUÓ!

Possiamo difenderti dalle Banche ed Equitalia. Clicca qui per saperne di più.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Ricevi i nuovi articoli per email


Potrebbero interessarti anche:

Usura: boom di cause alle banche

TRENTO La crisi morde, soldi ce ne sono sempre di meno e spesso la gente non ce la fa a pagare la rata del mutuo. Così molte case, ma anche terreni e aziende, vanno all’asta. Aumentano, però, anche i contenziosi in Tribunale contro le banche, sia civile che penale. Di recente anche a Trento si […]

Usura: le istruzioni della Banca d’Italia non vincolano i giudici

Il Tribunale di Fermo, con un’ordinanza del 3 novembre 2014, pubblicata pochi giorni fa, ha condannato una banca a restituire ottantaduemila euro, affermando il principio giuridico secondo cui: la formula matematica contenuta nelle istruzioni della Banca d’Italia in materia di usura, non vincola il giudice chiamato a verificare il costo di un singolo finanziamento. Il […]


Analizza le tue posizioni bancarie


CONTATTACI