Derivati sottoscritti dalla Regione Calabria: in due chiedono rito abbreviato

Pubblicato il 20 giugno 2014 | News

catanzaroCATANZARO –  Hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato l’ex dirigente regionale, Mauro Pantaleo, e la moglie, Chiara Cavallo, coinvolti nell’inchiesta sui derivati sottoscritti dalla Regione Calabria con la Banca Nomura dal 2004 al 2006. La richiesta è stata avanzata nell’udienza preliminare per 7 indagati. E’ stata stralciata la posizione dell’ex consulente della Regione Massimiliano Napolitano.

L’udienza proseguirà l’8 luglio.

Come potete vedere dall’articolo, ogni giorno si arricchisce la storia della vendita illegittima di Strumenti Derivati agli Enti Locali.

Fonte Ansa – 19 giugno 2014

ORA LO SAI CHE SI PUÓ!

Possiamo difenderti dalle Banche ed Equitalia. Clicca qui per saperne di più.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Ricevi i nuovi articoli per email


Potrebbero interessarti anche:

Derivati: ecco perchè le banche rinegoziano spesso i contratti dei clienti

Perché le banche applicano continue rinegoziazioni, anche tante in pochi anni, sui contratti derivati sottoscritti dalle imprese? I motivi possono essere diversi. Anzitutto le banche operano come intermediarie e il loro guadagno consiste proprio nelle commissioni di intermediazione che percepiscono in occasione della rinegoziazione. A tal proposito mi viene in mente quanto dichiarato da un […]

Anatocismo, Milano: il Tribunale conferma nuovamente il divieto

Il Tribunale di Milano, nella persona del dottore Stefani, giudice della Sesta Sezione, è tornato a pronunciarsi, con provvedimento analogo a quelli del 3 aprile e del 25 marzo 2015 (resi dalla medesima Sezione), nonché a quello del Tribunale di Cuneo del 29 giugno 2015 (tutti pubblicati in questa Rivista), a pronunciarsi sulla capitalizzazione trimestrale […]


Analizza le tue posizioni bancarie


CONTATTACI