Derivati: Procura di Trani sequestra un contratto da un milione in una filiale Mps

Pubblicato il 28 gennaio 2015 | News

proc.  di traniSottoscritto da un imprenditore di Molfetta, l’operazione era stata presentata come sicura ma in poco tempo aveva procurato una perdita di 100mila euro

Un contratto finanziario della categoria ‘derivati’, del valore di un milione di euro, è stato sequestrato dalla guardia di finanza su disposizione del Tribunale di Trani nella filiale di Molfetta della Mps: al sottoscrittore, un imprenditore, era stato presentato come uno strumento ‘sicuro’ invece che ‘ad alto rischio’. L’adozione del provvedimento era stata richiesta dal pm Antonio Savasta.

I militari hanno inoltre sequestrato alla banca senese circa 100 mila euro che erano stati addebitati al correntista per le perdite riportate dal contratto del tipo ‘interest rate swap – fixed floating’, secondo gli investigatori proposto “come una polizza assicurativa a copertura del rialzo dei tassi di interesse e, quindi, come un’operazione vantaggiosa e priva di rischi”.

Con tale mezzo il funzionario bancario – denunciato a piede libero per truffa aggravata – aveva indotto il cliente “a porre in essere operazioni in valori mobiliari di finanza derivata ad alto rischio, paventando che la mancata sottoscrizione avrebbe potuto condizionare negativamente la concessione di un mutuo nel frattempo richiesto”.

Fonte: Repubblica.it del 27 gennaio 2015

ORA LO SAI CHE SI PUÓ!

Possiamo difenderti dalle Banche ed Equitalia. Clicca qui per saperne di più.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Ricevi i nuovi articoli per email


Potrebbero interessarti anche:

Azienda ottiene la sospensione del pignoramento di Equitalia

Un punto a favore della società Palamantova, che gestisce il Palabam, nella partita per rimettere a posto i conti e proseguire nella sua attività organizzativa di eventi. Il tribunale di Mantova ha sospeso un atto di pignoramento che Equitalia aveva emesso nei confronti della società per un ammontare di 100.183,14 euro. Ha accolto, quindi, il […]

Usura bancaria. La Procura della Repubblica di Trapani smaschera l’applicazione di tassi usurari sui mutui.

62 indagati tra cui dirigenti di Banca d’Italia e dei maggiori istituti bancari. La Procura della Repubblica di Trapani ha agito nella medesima direzione e qualche giorno addietro un funzionario è stato condannato. Da anni un’associazione antiusura operante in Sicilia, danuncia i comportamenti scorretti di molti istituti bancari che hanno applicato sui contratti di apertura […]


Analizza le tue posizioni bancarie


CONTATTACI